Il Giardino di Risheehat: tè nero da raccolto primaverile

Risheehat è il nome di uno degli 87 giardini del Darjeeling, distretto che si trova nel Bengala Occidentale e che dalla fine del diciannovesimo secolo produce alcuni dei migliori tè al mondo. Il suo significato è "dimora dei divini saggi", anche se questo nome è entrato in uso in tempi più recenti. Prima il giardino in questione si chiamava Tshering Bagan, dal nome della popolazione locale.
Il raccolto primaverile del 2022 ci permette quest'anno di assaggiare un tè nero dall'interessante profilo aromatico, tanto da essere denominato "floral". Con questo articolo ripercorriamo la storia e le caratteristiche del giardino di Risheehat e scopriamo il nuovo tè nero, presente nella selezione della Box Autunnale di Teatips.

Risheehat Tea Estate: dalla fondazione al riconoscimento come giardino biologico

Risheehat è uno dei giardini situati a nord-ovest nel distretto del Darjeeling e confina con il giardino di Arya e Marybong. Si trova qui dagli inizi del 1900 e al suo interno è compresa anche la più piccola area produttiva di Liza Hill, considerata anch'essa giardino.
La nomenclatura dei tè prodotti nel Darjeeling è molto importante, tanto da richiedere quasi sempre l'indicazione del giardino di provenienza. Questa infatti è richiesta per permettere una migliore collocazione del tè e risalire quindi nella sua filiera.
La produzione di tè nel Darjeeling è inoltre regolamentata dal Tea Board India, gestito dal Ministero indiano del Commercio e dell'Industria. Solo i giardini registrati presso il Tea Board sono considerati originali del Darjeeling, così come di conseguenza i tè che producono.
Dal 1955 Risheehat fa parte di Jayshree Tea Group, che comprende altri giardini del Darjeeling (come Turzum e Puttabong), ma anche dell'Assam, del Cachar e del Dooars. Da allora la produzione di tè ha conosciuto un notevole miglioramento qualitativo, dovuto alle continue ricerche fatte nell'ibridazione degli esemplari di piante di Camellia Sinensis e nei metodi di lavorazione. Oltre a questo e non meno importante è l'attenzione rivolta alle condizioni dei lavoratori dei giardini, allo sviluppo dell'educazione e al riconoscimento di un salario equo. Risheehat ha ottenuto la certificazione Fair Trade, così come la USDA e India Organic.
Risheehat si sviluppa dagli 800 ai 1400 metri sul livello del mare.
Mappa giardini Darjeeling
Risheehat Tea Estate
Tè nero del Darjeeling Risheehat First Flush
Tè nero Risheehat First Flush

Il tè nero del 2022 da Risheehat Tea Estate

Come ben saprai se hai già bevuto un tè nero del Darjeeling dal primo raccolto (First Flush), saprai che le sue caratteristiche lo rendono molto diverso da un tè nero più classico, che siamo abituati a pensare in relazione ad altre zone dell'India, come l'Assam, ma non solo, anche Kenya, Malawi, Sri Lanka.
Questo tè in particolare, raccolto nel mese di Aprile del 2022, viene definito Flowery. Questo termine fa parte del suo grado, che viene rimarcato nella sigla FTGFOP1 (Finest, Tippy, Golden Flower, Orange, Pekoe grade 1). Flowery fa riferimento ad alcune caratteristiche aromatiche del tè, che riconducono a uno specifico aroma floreale che ricorda l'orchidea. Oltre a questo sentore, il tè nero di Risheehat ha note di albicocca e anche qualche sfumatura leggermente speziata.
Le caratteristiche del tè nero First Flush di Risheehat vengono date prima di tutto dal tipo di pianta, in questo caso da cespugli definiti "Pure China", ovvero di Camellia Sinensis Sinensis originali (e non ibridati con Camellia Assamica). Per questo motivo le foglie sono di piccole dimensioni.
Leggendo il grado qualitativo del tè ci rendiamo conto che questo è definito Tippy, quindi con una buona quantità di gemme. E in effetti le possiamo riconoscere, piccole e ricoperte da una delicata peluria argentata.
Un altro aspetto importante è la lavorazione. Questo tè subisce:
  • raccolta ed appassimento

  • fase di leggera ossidazione durante la rollatura, con la quale le foglie assumono la forma arrotolata

  • essiccazione

Ciò rende questo tè nero così insolito, così lontano dagli altri tè neri, magari qualcosa a metà tra tè bianco e tè oolong. Infatti spesso e volentieri gli stessi produttori nemmeno sanno come definire questo tè.
Ed è quindi per questo che riconosciamo note così eleganti, fruttate, delicate, che non a caso hanno reso il tè del Darjeeling lo champagne del tè.

Come preparare e degustare il tè nero di Risheehat Tea Estate

Prepara il tè nero di Risheehat come prepareresti qualsiasi altro tè nero, ovvero alla maniera occidentale. Te lo suggerisco perché le foglie sono piccole e alcuni frammenti potrebbero finirti nella tazza se tu lo preparassi con la gaiwan. Puoi sempre farlo, anche io lo faccio, ma il metodo preferito è sicuramente quello all'occidentale.
Riscalda quindi l'acqua a 85°C e pesa 2,5 grammi di foglie di tè. Se non hai la bilancia, misura 1 cucchiaino di foglie.
Quando l'acqua è pronta, infondi le foglie per 3 minuti. Subito sentirai il profumo di fiori gialli, orchidea e fruttate di albicocca. Questo tè è perfetto per ricordare con un po' di nostalgia l'estate e i mesi più miti, ma comunque godersi i loro risultati guardando all'autunno.

Abbinamenti consigliati con il tè nero Risheehat First Flush

Oltre ai classici abbinamenti consigliati con i tè Darjeeling dal primo raccolto, che prevedono primi tra tutti i formaggi freschi di capra (e che sono perfetti), con questo tè di Risheehat ti consiglio anche di provare qualcos'altro.
Trovo che questo tè stia molto bene anche con dei piatti a base di pesce, magari un fish and chips fatto in casa. Il tè, che ha comunque anche una parte lievemente agrumata, risulta perfetto per bilanciare la frittura. Idem con una tempura.
Se ami le spezie, non può mancare l'abbinamento con un pollo al curry, o anche un curry di verdure. In questo caso la dolcezza del tè aiuterebbe ad attenuare le spezie, o meglio, ad armonizzare un po' il tutto.
Spero che questo tè ti piaccia e che sia stata una piacevole scoperta. Se hai qualsiasi domanda o curiosità, scrivimi pure un'email, così potremo condividere tante altre impressioni su questo tè.

Articoli correlati

Qui puoi trovare una serie di articoli di blog che ho scritto, ripondendo a domande come: Che cos'è il tè? Da dove viene? Come viene prodotto? Ci sono anche consigli, ricette e curiosità. Scorri verso destra per scoprire gli articoli più letti e amati dalla community di Teatips.

Tisana di crisantemo giallo

Fiori di Crisantemo: una tisana ricca di benefici

All'interno della Box Autunnale di Teatips quest'anno c'è un prodotto a sorpresa speciale: si tratta dei boccioli di crisantemo, che possono essere usati per preparare una tisana dai numerosi benefici, ma anche come aggiunta al tuo tè preferito. Scopriamo i loro benefici!

Leggi l'articolo