tè verde giapponese kukicha

Tè Verde Giapponese Kukicha Yuzu

2,50 € / Sacchetto da 15 grammi
biologicofrutta seccaGiapponepoca caffeinaprimavera 2022vegetale⏰tutto il giorno

Tè verde giapponese profumato con scorze di Yuzu, composto da piccoli rametti, dotato naturalmente di un bassissimo contenuto di caffeina. Prodotto nella zona di Kagoshima da agricoltura biologica

Seleziona la variante
Seleziona la quantità
Consegna giovedì 20 giugnoSpedizioni standard gratuite per ordini sopra i 35,00 € oppure 5,00 € per ordini sotto i 35,00 €Pagamenti sicuri certificati

Descrizione

Tè verde giapponese profumato allo Yuzu, una varietà di agrume molto fragrante.

L'aroma dello Yuzu bene si bilancia con le note di frutta secca del Kukicha.

Questo Kukicha viene prodotto utilizzando i rametti e degli steli rimanenti dalla lavorazione del Sencha primaverile.


Ciò determina nel tè un livello molto basso di teina, che normalmente si concentra nelle foglie e nelle gemme della camelia sinensis, la pianta da cui si ricava il tè.

Il Kukicha ha un aroma vegetale, in perfetto equilibrio con note più dolci, di frutta secca e tostata. Per questo è apprezzato anche da chi solitamente non ama i sentori erbacei dei verdi giapponesi.

Contenendo poca teina, si adatta a qualsiasi ora della giornata e durante i pasti, in abbinamento a verdure e formaggi delicati.

Normalmente il tè verde contiene teina, perché è spesso composto da foglie e gemme, dove si concentrano gran parte di sostanze e alcaloidi.

Preparazione

Infusione: 2 grammi di tè in 200 ml d'acqua a 80°C per 2 minuti

Conservazione e Manutenzione

Conservare in un luogo fresco, asciutto, lontano da fonti di luce e di calore

Tè verdi in foglia selezionati a cura di Teatips, provenienti da diverse parti del mondo

Che cos'è il tè verde?

Il tè verde è la tipologia di tè più consumata in Cina e negli ultimi anni anche in Occidente ha acquisito sempre più popolarità.

Il tè verde non subisce ossidazione, come invece accade nelle altre tipologie di tè, anche se in gradi diversi.

L’ossidazione enzimatica è una reazione chimica che avviene nel momento in cui i succhi vegetali entrano a contatto con l’ossigeno. Un piccolo inizio di ossidazione avviene persino nel momento in cui la foglia di tè viene raccolta e fatta appassire, ma viene bloccato dal procedimento conosciuto come kill green (in cinese shaqing).

Il blocco dell'ossidazione avviene in due modi diversi in Cina e in Giappone: i tè verdi cinesi vengono letteralmente tostati, mentre quelli giapponesi subiscono il procedimento a vapore.

Il tè verde è apprezzato per i suoi benefici.

Contiene molti aminoacidi come la L-theanina, presente anche nel Matcha, antiossidanti, che contrastano l'invecchiamento delle cellule, polifenoli, che aiutano a favorire la protezione del sistema cardiovascolare in contrasto con il colesterolo cattivo, e i sali minerali, che contribuscono al rafforzamento delle ossa e a contrastare stanchezza e l’affaticamento.

Scopri la collezione Tè verde
Erroneamente si crede che i tè più “delicati”, come verdi o bianchi, siano quelli con meno teina rispetto ai tè neri, scuri e corposi.

Invece non è così semplice.

La caffeina è presente naturalmente nella pianta del tè, la Camellia Sinensis, come difesa contro l’attacco degli insetti.

Esistono però specie e cultivar della Camellia Sinensis, che possono avere livelli più alti o più bassi, in base al loro sviluppo. Quindi, per essere sicuri al 100% di quanta caffeina contengono le foglie del tè che stiamo per bere, dovremmo portarle in laboratorio. Un po’ scomodo, no?

Inoltre se le foglie di un tè sono composte da gemme, o foglie più giovani, queste contengono più caffeina, perché, quando si trovavano sulla pianta, dovevano difendersi dagli attacchi esterni.

Per questo possiamo prediligere tè composti da foglie mature, come il Bancha, o tè ottenuti da rametti o altre parti della pianta del tè, come il Kukicha o il Wild Ya Bao.
Scopri la collezione Poca caffeina
Il tuo carrello
🎁 Aggiungi una confezione regalo
Al momento il tuo carrello è vuoto, ma si riempirà presto di buon tè.
Note e indicazioni speciali